I Lupi girano un’altra partita: vittoria casalinga 3 a 2 col Lubiana

Il giorno di Santo Stefano inizia tradizionalmente il periodo hockeystico più intenso della stagione: la maratona inizia con la partita casalinga contro la rivelazione dell’anno e nemica degli ultimi campionati in Alps, l’Olimpia Lubiana. Gli Sloveni occupano la seconda posizione in classifica e arrivano alla partita odierna a roster completo. La porta ospite è difesa dal finlandese Paavo Holsa. Ai Gialloneri manca Bardaro, sostituito da Andergassen nello starting six, a completare la prima d’attacco insieme a Harju e Carey.
I primi dieci minuti scorrono senza grandi emozioni all’Intercable Arena. Piano piano i Pusteresi prendono ghiaccio: Hanna (11’), Hannoun (13’) e Harju (14’) non vanno per poco a bersaglio. La musica cambia al 15’, quando Mantinger serve Ikonen, che tira su Holsa da posizione centrale e ribatte immediatamente in rete il rebound lasciato dal connazionale. Gli arbitri sanzionano due volte i Lupi a pochi secondi di distanza: prima Carey trattiene il bastone avversario e poi Caruso carica in modo scorretto un giocatore bianco-verde. Gli uomini di coach Helminen reggono bene alla doppia inferiorità e così si va in cabina sull’1 a 0.
Il secondo tempo inizia spaventosamente: dopo 20” Cimzar ha il tempo di appoggiare comodamente su Magovac, che prende la mira e trafigge Sholl dalla blu. I Lupi godono finalmente della prima superiorità numerica della partita e bombardano 7-8 volte Holsa da distanza ravvicinata, senza però sorprendere l’estremo ospite. In contropiede Koblar va vicino allo short handed goal. La squadra di casa ci prova incessantemente, Hannoun, Deluca e Mantinger non trovano però la via della rete. Gol mangiato, gol subito…Al 39’ i difensori di casa perdono un puck in balaustra, Sodja in backhand serve l’accorrente Pance, che spolvera il sette e deposita il disco alle spalle di Sholl. 1 a 2 all’Intercable Arena. Più di 20 tiri in porta nel secondo drittel, ma un parziale di 0 a 2, mandano i Lupi in svantaggio a bere il tè.
I Gialloneri rientrano dallo spogliatoio decisissimi a non perdere questa gara, mettendo il 110% sulla pista ghiacciata. Il Lubiana difende in modo intelligente e non lascia grandi possibilità ai Lupi. La migliore occasione capita sulla spatola di Stukel, che al 46’ si fa dire di no dall’ottimo portiere finlandese. Una rete ospite viene riguardata lungamente dagli arbitri, che non la convalidano, per la gioia del pubblico di casa. La partita sembra avviarsi verso una fine avversa ai Lupi, con Sholl che deve mettere diverse pezze sui contropiedi bianco-verdi. Al 58’ Budish serve Kristensen da dietro la porta e il danese con un tiro a mezza altezza fa esplodere lo stadio: 2 a 2! Ma non basta..Budish, MVP della partita, si invola centralmente su Holsa, che riesce a ribattere; il disco però capita sulla stecca di Mantinger, che a 1’ dalla fine porta nuovamente avanti i suoi, di fatto chiudendo il conto sul risultato di 3 a 2.
Le prossime due gare vedranno i Pusteresi lontani dalle mura amiche: il 28/12 saranno a Dornbirn e il 30/12 a Innsbruck. L’Intercable Arena rivedrà i suoi beniamini il 02/01 alle 18 contro il Salisburgo e il 04/01 alle 19:45 contro il Dornbirn.

Thomas Volpara