Buon test contro un avversario forte

Con Jake Smith a difesa della gabbia, il Valpusteria inizia la prima partita della Vinschgau Cup nell’Iceforum di Laces, tutto esaurito per l’occasione. L’avversario è l’ERC Ingolstadt, in ritiro da lunedí in Val Venosta. Le prime due amichevoli stagionali – contro Iserlohn (DEL) e Friburgo (DEL2) – hanno arriso ai Gialloneri, per la terza gara coach Valtonen deve rinunciare a Ege e a Frycklund, mandando sul ghiaccio i due giovani talenti Baumgartner e Öhler.

La partita si apre tranquilla, le prime buone occasioni capitano intorno al 5’, in concomitanza con i due minuti di penalitá di Virta. Petan (da solo davanti a Williams), servito con un bel passaggio trasversale, saggia in riflessi del portiere avversario. Un errore difensivo degli uomini di Valtonen concede la prima occasione ai Tedeschi, che peró non bucano Smith. Due minuti di inferiorità numerica vengono ben trascorsi con un forechecking aggressivo pusterese, poco dopo Hannoun si rende nuovamente pericoloso, ma il parziale alla sirena non si schioda dallo 0-0.

Dopo l’intervallo, i Biancoblu cercano di prendere il controllo delle operazioni, Rowe e Stachowiak hanno subito la possibilità di aprire le danze sul listino marcatori. In contropiede Mantinger spunta dalle parti di Williams, che riesce a coprire il disco. I Panther scalano marcia e Nijenhuis e Höfflin hanno delle ottime chance, una salvata dal palo. Verso metà drittel i Pusteresi si autoindeboliscono con due penalità. Il primo PK viene superato indenne, il secondo no: i Panthers non gigioneggiano e Pietta deve solo mettere la spatola e spingere in rete un passaggio da sogno, per l’1-0 tedesco. Poco dopo Kåsastul deve fermare irregolarmente il lanciatissimo St. Denis, Smith dice di no al conseguente penalty, mantenendo a galla i suoi. La seconda rete tedesca è solo rinviata: dopo una bella discesa personale, Stachowiak insacca in mezzo alla difesa giallonera il 2-0, risultato con cui si torna nelle cabine.

I Lupi rientrano bramosi di riacciuffare la gara. La ditta Petan-Akeson pesca Andergassen ben posizionato, ma il disco non entra, come non entra a seguire anche sulle chance di Akeson e Berger. Un PP per i Lupi ridà peró speranza: Akeson manda il disco dalle parti di Williams e Andergassen devia inesorabilmente. 2-1 e la partita si infiamma. Una schermaglia in balaustra rimanda in superiorità i Tedeschi, che si piazzano dalle parti di Smith, senza peró fortuna. In contropiede sono Schofield e Hannoun a poter quasi pareggiare. A sei dalla fine Atwal non si limita con le parole e viene cacciato per dieci minuti dall’arbitro. I Lupi partono con l’offensiva finale, KÃ¥sastul coglie il palo dalla blu, Petan e Sill non riescono a superare Williams. Dall’altra parte gli avversari invece possono esultare: Höfflin si invola in contropiede e insacca con il backhand sopra la spalla di Smith. 3-1, che diventa 4-1 a due minuti dalla fine, quando Wagner – il capitano dei Biancoblu – insacca a porta pusterese sguarnita. Negli sessanta secondi, Morley in PP realizza la seconda rete per i Gialloneri e St. Denis a filo sirena ristabilisce la distanza di 3 reti a porta vuota.

Tra meno di 48 ore, domenica alle 18:00, i Lupi torneranno sul ghiaccio contro i Nürnberg Ice Tigers, anche questa partita sará visibile in streaming su Youtube.

Thomas Volpara