Sconfitta stretta con lo Znojmo – testa al derby di martedì!

Appena 22 ore dopo la straripante vittoria contro il Fehervar AV19, i Lupi si ritrovano nuovamente sul ghiaccio amico della Intercable Arena per affrontare per la prima volta in stagione i cechi dello Znojmo, vittoriosi ieri 6 a 1 col Dornbirn e che 3 settimane fa hanno massacrato per 10 a 2 il Bolzano. La squadra ospite è la diretta vicina di classifica dei Gialloneri e quindi la partita assume il carattere di “gara da sei punti”. Coach Helminen può contare su tutti gli uomini a sua disposizione.

Gli ospiti partono sparati e danno subito da fare a Sholl: il top scorer Luciani va vicino due volte alla rete, una volta fermato anche dal palo. Stukel cerca di impensierire il goalie ospite Kantor, ma anche lui non trova la via del gol. Dopo 2´35“ Sholl è coperto e lascia il rebound sulla conclusione di Oscadal: Köver è lesto a segnare il proprio nome nel tabellino dei marcatori di serata e ad aprire le danze (0-1). I Gialloneri reagiscono allo svantaggio e producono una serie di ghiotte occasioni: Carey al 5´, Hanna al 6´, Bardaro all´8´, Carey al 9´, Stukel al 10´e Hanna all´11´non riescono a far crollare il fortino della porta di Kantor. I 19 tiri totali del primo tempo della squadra di casa trovano sempre il portiere avversario pronto alla risposta. Gli ospiti mettono fuori la testa sfruttando un PP, disinnescato però eccellentemente dalla difesa di coach Helminen.

Il secondo tempo si apre con due megaoccasioni ceche, la prima con Zubov che si presenta da solo contro Sholl e la seconda con Luciani che spara verso il palo lungo. Gli ospiti sfiorano quindi il doppio vantaggio, ma a esultare sono i padroni di casa. Willcox serve bene Hanna, che ci pensa un attimo e poi trafigge inesorabilmente Kantor (1-1 23´). Analogamente al primo tempo le occasioni giallonere si sprecano, mentre gli ospiti agiscono bene in contropiede. Ci pensa il duo svedese degli ospiti, Immo e Ahl, a raggelare la Intercable Arena: il primo serve il secondo sulla pattinata e al 33´cambia di nuovo il risultato, 1 a 2. I Gialloneri si lanciano a capofitto alla ricerca del pari immediato, tenuti a galla dai big saves di Sholl.

La terza frazione di gioco ripropone tanti dischi gialloneri dalle parti di Kantor, che è sempre decisissimo a smorzare gli entusiasmi casalinghi. Kristensen riesce a fermare un rapido contropiede ceco solo facendo fallo su Zubov e mettendo in condizione gli ospiti di giocare in superiorità numerica. Bastano 9” di PP a Ahl per andare a spolverare il sette della porta di Sholl (1-3 44´). Il doppio svantaggio frena un po’ gli ardori casalinghi, ma al 56´, in PP, Bardaro con una conclusione poderosa riduce lo svantaggio. Brittain, però, non è d’accordo riguardo una riapertura del match e, appena 30” dopo il gol pusterese, riporta i suoi avanti di due, chiudendo di fatto la partita.

Dopo quattro vittorie consecutive, i Lupi lasciano da sconfitti la pista ghiacciata. La direzione intrapresa è comunque quella giusta e, nonostante i 40 e passa tiri abbiano fruttato solo due reti, lo spirito e il mordente erano quelli giusti dal primo al sessantesimo. La testa adesso va dritta e fiduciosa al derby di martedì al Palaonda contro i rivali del HC Bolzano (ore 19:45), prima della prossima gara domestica il 26 dicembre alle ore 18:00, contro l’Olimpia Lubiana.

Thomas Volpara