Hockeyclub Val Pusteria
  NEXT MATCH  
  VS  
   19.12.2018  19:30    
     
Last Match
0 : 3
 

Diventa fan!

HCP on Facebook

HCP on Twitter

HCP on Instagram

Fassa Falcons - HC Val Pusteria Lupi 0:3 (0:1, 0:1, 0:1)

La porta dei Lupi rimane inespugnata - 3 shutout consecutivo per i Lupi

Il Fassa non può disporre dei Nazionali Under 20 Sebastiano Soracreppa e Davide Schiavone, oltre ad Elias Thum. Il Val Pusteria, come il Fassa, non ha i Nazionali Under 20 Simon Berger, Hannes Stoll e Maximilian Leitner oltre all’infortunato Danny Elliscasis. La squadra ospite, dopo aver scontato una penalità iniziale, si porta decisamente all’attacco ma il Fassa si difende con ordine. La prima superiorità a favore dei Lupi è già decisiva: i due fratelli Virtala costruiscono una bella azione e poi Markus Gander, davanti alla porta avversaria, segna l’unica rete del primo tempo (14.).

Social Media Wall

La porta dei Lupi rimane inespugnata - 3 shutout consecutivo per i Lupi

Il Fassa non può disporre dei Nazionali Under 20 Sebastiano Soracreppa e Davide Schiavone, oltre ad Elias Thum. Il Val Pusteria, come il Fassa, non ha i Nazionali Under 20 Simon Berger, Hannes Stoll e Maximilian Leitner oltre all’infortunato Danny Elliscasis. La squadra ospite, dopo aver scontato una penalità iniziale, si porta decisamente all’attacco ma il Fassa si difende con ordine. La prima superiorità a favore dei Lupi è già decisiva: i due fratelli Virtala costruiscono una bella azione e poi Markus Gander, davanti alla porta avversaria, segna l’unica rete del primo tempo (14.).

Combattuta e meritata vittoria contro Kitz

Il Val Pusteria recupera per la partita Tommaso Traversa che ha scontato due turni di squalifica. Assenti Stoll, Leitner e Berger perché impegnati con la Nazionale Under 20. Max Oberrauch è regolarmente in pista. Nella prima parte del tempo la gara non decolla. Poi minuto dopo minuto il Brunico cresce in intensità fino alle battute finali del tempo in cui i Lupi sfiorano il vantaggio. Nel secondo tempo il Val Pusteria segna in apertura sfruttando a dovere la prima superiorità del periodo con un bel tiro di Markus Gander al volo dopo un passaggio in profondità di Teemu Virtala.

I Lupi vincono il big match contro l'Asiago

Il Val Pusteria vince il big-match di serata per 4:0 con quattro goal in powerplay e di fronte a 2000 spettatori. Il Brunico deve rinunciare allo squalificato Tommaso Traversa, Danny Elliscasis e Simon Berger. L’Asiago ritrova Michele Marchetti e Phil Pietroniro. Partita molto veloce e di buon livello. Grande pressione a metà del primo periodo con l’Asiago in powerplay.

Prima sconfitta stagionale per i Lupi

Coach Lehtonen oggi ha dovuto fare a meno del solito duo difensivo Radovan Gabri e Kai Lehtinen, oltre allo squalificato Stefan Quinz ed all’acciaccato Kevin Fink. Assenze pesanti anche tra le file pusteresi: Petri Mattila non ha potuto schierare i tre titolari Simon Berger, l’ex Renon Tommaso Traversa e Denny Elliscasis. In pista Piroso e Brunner ma non in perfette condizioni fisiche. La vera novità dell’incontro, però, è l’esordio del 34enne difensore lettone Aleksandrs Jerofejevs in forza ai Rittner Buam. Il primo tempo alla Ritten Arena finisce senza reti ma gli spettatori assistono ad un match che non delude le attese della vigilia.

Con questa vittoria i Lupi diventano da record

Per la seconda volta dall’inizio della stagione, il Val Pusteria può schierare tutti i suoi giocatori stranieri grazie al ritorno di Teemu Virtala. Brunner, Piroso, Oberrauch e Berger sono assenti per i Lupi. I fratelli Andreas, Simon e Gabriel Vinatzer, Nocker e Bergmeister sono assenti per il Gherdeina. Leo Kostner difende la porta del Gherdeina. Nei primi minuti la partita non offre molto. Poi dopo un po’ di nervosismo a metà tempo, il Brunico affonda i suoi artigli.

Neanche i RedBulls riescono a fermare i Lupi

Si registra l’importante rientro nel Val Pusteria del difensore Cody Corbett (assente dal 4 ottobre). Sempre assenti, come nell’ultimo match, Teemu Virtala, Simon Berger e Felix Brunner. Il primo tempo è molto veloce e combattuto. Il Salisburgo pattina tanto e gioca all’attacco. La squadra austriaca segna dopo tre minuti con Oliver Nordberg in powerplay. Il Val Pusteria non trova spunti in attacco.

Il 4:2 per i Lupi vale la trasferta

L'HC Val Pusteria ha dominato il primo tempo con il doppio dei tiri degli avversari (18:8). Ma sulla strada degli avanti gialloneri si è piazzato Ty Rimmer che non ha subito goal. La squadra pusterese, poi, inizia il secondo tempo in inferiorità e viene punita dai tirolesi dopo appena 32 secondi che realizzano in doppia superiorità il primo vantaggio. 

Con un pò di lavoro extra, i Lupi conquistano la 14esima vittoria consecutiva

Il Bregenzerwald parte con un sacco di confidenza nella gara e nonostante la differenza di classica, la partita è molto in equilibrio. La formazione austriaca incappa in tre penalità nel primo periodo ma il powerplay giallonero non concretizza. Poi c'è anche qualche spunto offensivo su entrambi i lati della pista ma al primo intervallo i portieri non hanno subito nessuna rete. Nel secondo tempo la partita è più avvincente ed a metà periodo arriva una fiammata offensiva.

I Lupi si impongono anche sul Milano - 13esima vittoria consecutiva

Di fronte ai 1500 del Lungo Rienza, il Val Pusteria ottiene la 13esima vittoria consecutiva. Teemu Virtala, Corbett ed Ivan Althuber sono sempre assenti nel Brunico. Nel Milano è assente Radin per i postumi di una botta alla testa. Primo tempo molto intenso. Il Milano gioca su buoni livelli e non si vede la differenza di 28 punti che seperano le due formazioni. I gialloneri non riescono a mettere sul ghiaccio la stessa potenza delle loro gare ma trovano il goal con un bella combinazione con i due nazionali Markus Gander (assist) e Raphael Andergassen (goal). 

I Lupi arrivano alla dozzina - 12 partite vinte su 12 giocate

Inizio decisamente a favore del Brunico che anche per questa partita non può disporre di Teemu Virtala, Cody Corbett ed Ivan Althuber. Dopo sette minuti il Val Pusteria capitalizza il suo lavoro con un goal di polso di Max Oberrauch. Poi i Lupi continuano la loro marcia e raddoppiano con Raphael Andergassen. Nel finale di tempo Jesenice tenta di essere pericoloso ma nulla da fare. Nella ripresa mancano le grandi occasioni mentre Jesenice è più combattivo. Intorno a metà partita si crea un bel parapiglia per un tocco su Furlong.