Lupi HC Val Pusteria – HC Valpellice 5:3 (1:1, 2:2, 2:0)

Lupi Fiat Professional Val Pusteria – HC Valpellice Bodino Engineering 5:3 (1:1, 2:2, 2:0)

Dopo la larga vittoria all’esordio a Vipiteno, i Lupi della Val Pusteria esordiscono di fronte al pubblico di casa con la stessa identica formazione che ben si è comportata nella prima gara di campionato. Il Valpellice, dopo la cocente sconfitta in casa per mano del Ritten, è atteso a questa difficile trasferta. Inizia con un ritmo molto forte da ambo le parti con due squadre che non si risparmiano e lottano su ogni disco. Ad aprire le marcature ci pensano i piemontesi. In powerplay Barney, da dietro porta, lancia Nunn che non sbaglia davanti ad Aubin.

Il Val Pusteria è un po’ sorpreso dalla buona tenuta della Valpe che finalmente dimostra di essere squadra. I Bulldogs potrebbero anche raddoppiare in doppia superiorità ma la difesa pusterese ci mette la sua esperienza. Scampato il pericolo, la squadra di casa insiste e trova la rete del pareggio con McCauley a due secondi dalla fine del primo drittel, approfittando sia di una superiorità che di scarsa concentrazione degli ospiti. Si va al secondo tempo: la partita non delude le aspettative. McLeod gira intorno alla porta della Valpe e deposita il puck nella rete per il vantaggio dei padroni di casa. Ma gli ospiti rimangono in partita nonostante qualche penalità di troppo. Barney fa vedere di che pasta è fatto e confeziona il pareggio. Ma questa gara è contrassegnata da un botta e risposta continuo. Scandella sfrutta il terzo powerplay a favore nel corso del secondo tempo ma prima della fine della frazione centrale ci pensa Strong a firmare il pareggio per una gara dalle mille emozioni. L’apertura del terzo tempo è dei Lupi: McCauley trova dopo appena 50 secondi la rete del nuovo vantaggio. Questa volta il Val Pusteria non si lascia scappare l’occasione di rimanere in vantaggio e resiste nonostante la Valpe ci prova in tutti i modi ma Aubin chiude ogni spazio. Così si arriva alla fine dell’incontro con la rete di Scandella a porta vuota che regala il gol sicurezza ad un Brunico che ha dovuto faticare non poco contro un rinato Valpellice.

Marcatori: 07:28 (0-1) G.Nunn (S.Barney/D.Strong) in sup.num.; 19:58 (1-1) D.McCauley (K.McLeod/A.Helfer) in sup.num.; 23:42 (2-1) K.McLeod (A.Helfer/P.Bona); 35:25 (2-2) S.Barney (G.Nunn/P.Nicolao); 37:22 (3-2) G.Scandella (C.Soderstrom/D.Campbell) in sup.num.; 37:44 (3-3) D.Strong (B.Ihnacak); 40:50 (4-3) D.McCauley (G.Scandella/A.Helfer) in sup.num.; 59:35 (5-3) G.Scandella (C.Borgatello/A.Helfer) a porta vuota

Formazione Val Pusteria: J.S. Aubin (P.Kosta); C.Borgatello, A.Helfer, A.Hofer, C.Mair, D.Glira, D.Elliscasis, D.Campbell, I.Althuber; C.Soderstrom, D. McCauley, K.Mcleod, G.Scandella, P.Bona, B.Obermair, T.Erlacher, A.Obermair, L.Crepaz; Allenatore: M.Busniuk

Formazione Valpellice: Frazee (A.Rivoira); B.Davidson, M.Mondon Marin; D.Strong, A.Schina, T.Johnson, A.Ambrosi, S.Tomko, F.De Biasio; S.Barney, B.Ihnacak, A.Silva, M.Pozzi, P. Canale, P.Nicolao, G.Nunn, N.Rocca, P.Rizzo, M.Durand Varese; Allenatore: M.Flanagan

Penalità: Val Pusteria 12′ (6, 2 4) â€“ Valpellice 18′ (4, 8, 6)

Tiri in porta: Val Pusteria 43 (9, 15, 19) – Valpellice 55 (13, 21, 21)

Arbitri: Karl Pichler e Andrea Moschen; Giudici di linea: Maurizio Lorengo e Claus Unterweger

 

hockeyghiaccio.net