Dalla “Newsletter” nr 6 del 11.01.2010

√ą ancora lungo il percorso…..

Durante questa mini-pausa di 10 giorni si pu√≤ trarre un primo bilancio della stagione. La serie A sembra essere (nuovamente) molto equilibrata: solamente tra la 5¬į (Fassa) e la 6¬į posizione (Pontebba) c’√® una differenza punti considerevole (9). I nostri “Lupi” hanno saputo convincere molto bene i fan, gli sponsor e il direttivo. E con 11 punti di vantaggio su Asiago e Renon non c’√® da stupirsi.

Gli uomini di Stefan Mair sono stati battuti solo in alcune occasioni ma si sono subito ripresi. Solamente in 4 occasioni su un totale di 27 incontri i Lupi  hanno perso tutti e tre i punti, mentre in 19 partite hanno ottenuto molte vittorie senza grandi problemi, soprattutto contro le squadre posizionate nella seconda metà della classifica.

A questo punto sembrerebbe che i Rem Murray & co inizieranno i playoffs dalla pole position. Dietro l’ HCP tuttavia c’√® una vera e propria lotta per assicurarsi gli altri posti d’oro e il diritto di giocare in casa ai quarti e semi-finali.

Se si guarda al girone d’ andata si pu√≤ notare come l’ HCP sia composto da dei giocatori molto affidabili come Desmet, Kelly o Jakaitis che si integrano con i prolifici attaccanti Sirianni e Oberrauch. Inoltre si aggiungono veri e propri leader come Murray, Helfer e Vodrazka e le ottime prestazioni dei giovani Hofer e Willeit.

Queste prestazioni fanno sognare la finale e magari addirittura il titolo! Ma attenzione:  i Lupi red orange Val Pusteria si sono guadagnati il rispetto della Serie A, ma sono diventati anche i grandi inseguiti. Molte altre squadre hanno già fallito in questo ruolo, escludendo Bolzano e Milano. Cortina e Renon in anni passati per esempio, non sono state in grado di mantenere lo stesso livello fino al termine della stagione.

Dato che durante i play off si giocher√† al meglio delle 7 partite, verr√† richiesta molta costanza e pazienza. Ai quarti di finale l’avversario dell’ HC Val Pusteria potrebbe essere il Cortina del coach difensivo Doug McKay, o il Valpellice con il suo esercito di Italo. Anche l’ Alleghe potrebbe¬† rivelarsi un avversario ostico.

Alle semifinali¬† poi la situazione diventerebbe ancora pi√Ļ calda:¬† se Renon e Asiago continuassero con queste prestazioni minaccerebbero l’HCP alle semifinali il Bolzano o l’Asiago, sulla carta entrambe molto forti. E il fatto che i “bianco rossi” entrino effettivamente in campionato durante i playoff √® noto a tutti.

Fino alla finale √® un cammino ancora lungo.¬† Fino all’inizio dei play off i fan e gli sponsor potranno gustare le prossime belle prestazioni della squadra. Non √® importante solamente difendere la prima posizione ma soprattutto aumentare la fiducia e lo slancio fino a marzo.

tn_meister_165

Patrick Kirchler (‚ÄěPatza”)

Iscrizione Newsletter: www.hcpustertal.com/newsletter.html